skip to Main Content

Martedì 19 maggio è venuto a mancare, vittima di un arresto cardiaco, Fabrizio Fornasari, una “colonna portante” del Tribunato, un personaggio di primo piano nella nostra Romagna, da lui studiata, amata, valorizzata per un’intera vita con l’adesione a tante iniziative volte a promuoverne la storia, l’immagine e il potenziale in ottica presente e futura.

Nato a Bertinoro il 12 giugno 1939, spinto dal suo costante impegno sociale aveva fatto parte di diverse associazioni e svolto attività con ruoli di responsabilità presso diversi enti. Ricordiamo in particolare, oltre alla funzione di Segretario da lui ricoperta a lungo per il Tribunato di Romagna, la sua opera nell’Accademia dei Benigni di Bertinoro e l’appartenenza per 12 anni alla Rubiconia Accademia dei Filopatridi di Savignano sul Rubicone.

Fornasari era socio dell’Assemblea della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì ed era stato, dal 2008 al 2017, componente del Consiglio di amministrazione della stessa Fondazione. Nell’ambito della sua carriera professionale era stato, responsabile dell’Ufficio Ragioneria del Consorzio Socio Sanitario del Comprensorio Faentino e al momento del pensionamento, nel 1996, era Reggente dell’Ufficio “Analisi Economiche” all’A.U.S.L. di Forlì.

Legatissimo alla sua Bertinoro, per quattro volte aveva ricoperto il ruolo di Consigliere Comunale e una volta quello di Assessore alla Cultura. Il Sindaco di Bertinoro, Gabriele Fratto, gli ha voluto dedicare queste frasi: “Con grande tristezza vi comunico una triste notizia: è mancato Fabrizio Fornasari un bertinorese appassionato, un volontario instancabile che nella sua vita ha messo in gioco sé stesso in una moltitudine di situazioni e associazioni che grazie alla sua presenza hanno tratto un beneficio immenso, una fra tutte l’Accademia dei Benigni della quale è stato Segretario promuovendo un lavoro eccezionale e culturalmente elevato. Consigliere Comunale di spessore rimarrà vivo nelle instancabili battaglie portate avanti negli anni di Consiglio. Amico grande, mi mancheranno le nostre telefonate, i nostri abbracci sinceri, i sorrisi, il tuo modo di dire “oh, Il mio Sindaco”, i racconti e gli aneddoti che conserverò preziosi nel mio cuore. Che la terra ti sia lieve caro Fabrizio”.

Un grato ricordo è anche nelle parole dell’assessore comunale alle politiche sociali del Comune di Bertinoro, Gessica Allegni: “Dall’impegno politico e amministrativo a quello di promozione e diffusione culturale, all’amore che ha sempre mostrato per questa terra e la sua storia, oggi Bertinoro deve dire addio a Fabrizio Fornasari e salutare un uomo che le ha dato tanto. Ciao Fabrizio, ti ricorderò soprattutto per i modi buoni e gentili che ti hanno sempre contraddistinto e per i tanti ricordi che, da allieva della scuola musicale, mi legano a quelle prime serate di letture dantesche alla chiesa di Polenta. Condoglianze alla famiglia e un abbraccio a tutti gli amici dell’accademia dei Benigni”.

Il Primo Tribuno, Franco Albertini, unitamente a tutti i soci del Tribunato, partecipa al dolore della famiglia di Fabrizio.

×Close search
Cerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi